Il Tiro Dinamico
Pagine non ufficiali sulla specialità
a cura del Settimo Gruppo ASD

 

 la Specialità | La Struttura | La Formazione | Regolamenti e  Sicurezza | Le ASD | I Progetti | NEWS
Organigramma e contatti


La Costituzione
di una Associazione (ASD)::


Le ASD del Tiro Dinamico sono le associazioni sportive dilettantistiche che fanno parte del circuito del Tiro Dinamico. Le regole per creare una ASD sono semplici. UISP può tesserare arcieri singoli solo se il Comitato territoriale di appartenenza possiede una struttura sua propria per il tiro con l'arco. Viceversa, per praticare il Tiro dinamico è necessario affiliarsi ad una ASD.

Le associazioni si possono costituire anche mediante accordi verbali ma le organizzazioni che intendono iscriversi nel Registro CONI sono tenute a presentare atto costitutivo e statuto redatto per iscritto - anche in forma libera - mentre le associazioni che intendono accedere alle agevolazioni fiscali degli enti non commerciali di tipo associativo sono tenute anche a registrare atto costitutivo e statuto.
In ogni caso, la redazione per iscritto e la registrazione dell’atto costitutivo e dello statuto servono a tutelare i soci nei rapporti interni in quanto in essi si definisce formalmente il funzionamento del sodalizio e – con la registrazione – si da data certa all’atto.
Vedesi Facsimile Atto costitutivo e Statuto.
Le associazioni è necessario che verifichino la sussistenza dei seguenti requisiti, non essendo sufficiente l’affiliazione all’UISP per accedere alle agevolazioni degli enti associativi e delle organizzazioni del mondo sportivo.
REQUISITI STATUTARI PER LA QUALIFICA DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA ISCRIVIBILE NEL REGISTRO CONI (ai sensi dell’art.90 della Legge 289/2002 e della Delibera CONI 15/07/2004)

• forma scritta dell’atto costitutivo e statuto
• indicazione nella denominazione sociale della finalità sportiva e della ragione o denominazione sociale dilettantistica
• indicazione della sede legale
• oggetto sociale con riferimento all’organizzazione di attività sportive dilettantistiche, compresa l’attività didattica;
• attribuzione della rappresentanza legale dell’associazione;
• assenza di fini di lucro e previsione che i proventi delle attività non possono, in nessun caso, essere divisi fra gli associati, anche in forme indirette;
• introduzione di norme sull’ordinamento interno ispirate a
• principi di democrazia e di uguaglianza dei diritti di tutti gli associati, con la previsione dell’elettività delle cariche sociali, fatte salve le società sportive dilettantistiche che assumono la forma di società di capitali o cooperative per le quali si applicano le disposizioni del codice civile;
• obbligo di redazione del rendiconto economico-finanziario, nonché le modalità di approvazione dello stesso da parte degli organi statutari;
• indicazione delle modalità di scioglimento dell’associazione;
• previsione dell’obbligo di devoluzione ai fini sportivi del patrimonio in caso di scioglimento delle società e delle associazioni


REQUISITI STATUTARI PER ACCEDERE ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI DEGLI ENTI NON COMMERCIALI (contemplati dall’art.148, comma 8, del Testo unico delle imposte sui redditi)

• statuto e atto costitutivo redatti nella forma dell’atto pubblico o della scrittura privata autenticata o registrata divieto di distribuzione anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitale durante la vita dell’associazione, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte dalla legge;
• intrasmissibilità della quota o contributo associativo ad eccezione dei trasferimenti a causa di morte e non rivalutabilità della stessa.
• disciplina uniforme del rapporto associativo e delle modalità associative volte a garantire l’effettività del rapporto medesimo, escludendo espressamente ogni limitazione in funzione della temporaneità della partecipazione alla vita associativa e prevedendo per gli associati o partecipanti maggiori d’età il diritto di voto per l’approvazione e le modificazioni dello statuto e dei regolamenti e per la nomina degli organi direttivi dell’associazione;
• eleggibilità libera degli organi amministrativi, principio del voto singolo di cui all’articolo 2532, secondo comma, del codice civile, sovranità dell’assemblea dei soci, associati o partecipanti e i criteri di loro ammissione ed esclusione, criteri e idonee forme di pubblicità delle convocazioni assembleari, delle relative deliberazioni, dei bilanci o rendiconti;
• obbligo di redigere e di approvare annualmente un rendiconto economico e finanziario secondo le disposizioni statutarie;
• obbligo di devolvere il patrimonio dell’ente, in caso di suo scioglimento per qualunque causa, ad altra associazione con finalità analoghe o ai fini di pubblica utilità, sentito l’organismo di controllo di cui all’articolo 3, comma 190, della legge 23 dicembre 1996, n. 662, e salvo diversa destinazione imposta dalla legge;
PS: L'UISP non richiede requisiti statutari ulteriori per l’affiliazione, oltre a quelli di legge.

 



per info: info@settimogruppo.it
 


 | Homepage | La Struttura | La Formazione | Regolamenti e  Sicurezza |
| Le ASD | I Progetti | NEWS | Organigramma e contatti |  Calendario gare  |


   home Settimo Gruppo|
 webmaster |copyright2010©settimogruppo